Obama e la supercazzola delle armi chimiche

posted in: Blog, Notizie | 0
fallujaVedi Fallujah la strage nascosta.

È veramente ridicolo come ancora una volta l’amministrazione americana e il suo presidente premio Nobel per la pace fingano di essere “i buoni”, i difensori della libertà e della democrazia offrendosi di andare a bombardare la Siria. Proprio come la mafia che offre una “protezione” alla quale non è possibile dire di no. Questo nonostante l’America abbia usato ogni tipo di arma chimica sia su popolazione ed eserciti stranieri che sulla propria popolazione e il proprio esercito. Di seguito una breve lista di agenti chimici usati dagli americani (e soci) e in quali circostanze.

Agente Arancio

agent_orange_800

Durante la guerra del Vietnam, l’esercito americano ha spruzzato 20 milioni di litri di sostanze chimiche, tra cui il defoliante tossico Agente Arancio, sulle foreste e campi coltivati del Vietnam e dei paesi limitrofi, distruggendo deliberatamente viveri, mandando in frantumi l’ecosistema, e devastando le vite di centinaia di migliaia di persone innocenti.

Si stima che circa 2.100.000-4.800.000 vietnamiti furono presenti durante l’irrorazione dell’Agente Arancio e di altri erbicidi; ancora oggi buona parte della popolazione continua ad essere esposta al contatto con l’ambiente o con il cibo contaminato, così come numerosi sono i figli delle persone esposte soffrono di malattie e malformazioni.

Il Vietnam stima che, a seguito del decennio di attacchi chimici, 400.000 persone sono state uccise o mutilate, 500.000 bambini sono nati con difetti alla nascita, e 2 milioni hanno sofferto di cancro o altre malattie.

Nel 2012, la Croce Rossa ha stimato che un milione di persone in Vietnam hanno disabilità o problemi di salute legati all’Agente Arancio.

Tra i produttori di Agente Arancio troviamo la Monsanto.

Fosforo Bianco

Israele Gaza 2008 fosforo bianco0007

Israele ha attaccato i civili palestinesi con fosforo bianco tra il 2008 e il 2009. Il fosforo bianco è un’arma chimica incendiaria orribile che scioglie la carne umana fino all’osso.

Nel 2009, più gruppi per i diritti umani, tra cui Human Rights Watch, Amnesty International, e la Croce Rossa Internazionale hanno riferito che il governo israeliano stava attaccando i civili nel loro paese con armi chimiche. Un team di Amnesty International ha affermato di trovare “la prova inconfutabile del diffuso utilizzo del fosforo bianco” come arma in aree civili densamente popolate. L’esercito israeliano ha negato le accuse in un primo momento, ma alla fine ha ammesso che erano vere.

Dopo la serie di accuse da parte di tali organizzazioni non governative, l’esercito israeliano ha anche colpito una sede delle Nazioni Unite a Gaza con un attacco chimico. Come pensate che queste prove non possano paragonarsi al caso contro la Siria? Perché Obama non ha provato a bombardare Israele?

Nel 2004, giornalisti in affiancamento alle forze armate Usa in Iraq iniziarono a riportare l’uso del fosforo bianco a Falluja contro gli insorti iracheni. In primo luogo l’esercito ha mentito e ha detto che stava solo usando il fosforo bianco per creare cortine di fumo o di illuminare obiettivi. Poi ha ammesso di utilizzare la sostanza chimica volatile, come arma incendiaria. A quel tempo, la RAI ha trasmesso un documentario dal titolo “Fallujah, la strage nascosta”, in cui si vedono filmati e fotografie truci, così come interviste di testimoni oculari con i residenti di Falluja e soldati statunitensi che rivelano come il governo degli Stati Uniti ha indiscriminatamente fatto piovere fuoco chimico sulla città irachena sciogliendo donne e bambini a morte.

Altri gas e agenti chimici

La CIA ha aiutato Saddam Hussein a massacrare iraniani e curdi con armi chimiche nel 1988. I registri della CIA ora dimostrano che Washington sapeva che Saddam Hussein stava usando armi chimiche (tra cui gas Sarin, gas nervino e gas mostarda) nella guerra Iran-Iraq, ma ha continuato a fornire informazioni d’intelligence ai militari iracheni, informando Hussein di movimenti di truppe iraniane pur sapendo che le informazioni sarebbero state utilizzate per lanciare attacchi chimici. A un certo punto all’inizio del 1988, Washington ha avvertito Hussein di un movimento di truppe iraniane che avrebbe finito la guerra con una sconfitta decisiva per il governo iracheno. A Marzo dello stesso anno un imbaldanzito Saddam Hussein con nuovi amici a Washington ha colpito un villaggio curdo occupato dalle truppe iraniane con multipli agenti chimici, uccidendo fino a 5.000 persone e il ferendone ben 10.000 in più, la maggior parte dei quali civili. Altre migliaia morirono negli anni successivi per complicazioni, malattie e difetti alla nascita.

Nei primi anni 50, l’esercito americano istituì soffiatori in cima agli edifici nei quartieri poveri, per lo più neri, di St. Louis, comprese aree in cui ben il 70% dei residenti erano bambini sotto i 12 anni. Il governo ha detto ai residenti che si stava sperimentando una cortina fumogena per proteggere la città dagli attacchi russi, ma in realtà furono pompati nell’aria centinaia di chili di polvere fine di solfuro di zinco e cadmio. Il governo ammise che c’era un secondo ingrediente nella polvere chimica, ma se tale ingrediente fosse stato radioattivo rimane un’informazione classificata. Tuttavia successivamente un allarmante numero di residenti della zona svilupparono il cancro. Nel 1955, Doris Spates è nato in uno degli edifici  utilizzato dall’esercito per disperdere nell’aria le sostanze chimiche tra il 1953 e il 1954. Suo padre morì inspiegabilmente quello stesso anno, mentre lei ha visto i suoi quattro fratelli morire di cancro, e lei stessa è sopravvissuta un cancro cervicale.

Lacrimogeni

A policeman shoots tear gas during a protest against the construction of a train line near Susa

Lacromogeni vengono usati ogni volta c’è una manifestazione, li abbiamo visti in Italia contro i No-Tav, contro gli studenti, allo stadio ecc. Negli Stati Uniti, nel 2011 la Polizia ha sparato lacrimogeni contro i manifestanti, in quasi tutte le città americane in cui ha preso piede la protesta.

La selvaggia violenza della polizia contro i manifestanti di Occupy nel 2011 è stata ben documentata, e ha incluso l’uso di gas lacrimogeni e altre sostanze chimiche irritanti.

Il gas lacrimogeno è vietato per l’uso contro i soldati nemici in battaglia dalla Convenzione sulle armi chimiche. Non può la polizia dare ai manifestanti civili a Oakland, in California, la stessa cortesia e protezione che il diritto internazionale richiede per i soldati nemici sul campo di battaglia?

Nel 1993 l’FBI attaccò uomini, donne e bambini con Gas lacrimogeni al famigerato assedio di una comunità pacifica di Avventisti del Settimo Giorno. L’FBI ha pompato gas lacrimogeni negli edifici sapendo che bambini, e neonati erano all’interno. Il gas lacrimogeno è altamente infiammabile e si è acceso, inghiottendo gli edifici in fiamme e uccidendo 49 adulti, e 27 bambini, tra cui neonati e bambini piccoli. Ricordate, attaccare un soldato nemico armato su un campo di battaglia con gas lacrimogeni è un crimine di guerra? Che tipo di crimine è attaccare un bambino con gas lacrimogeni?

Uranio impoverito

In Iraq, l’esercito statunitense ha disseminato l’ambiente con migliaia di tonnellate di munizioni a base di uranio impoverito, un prodotto di scarto nucleare, tossico e radioattivo. Come risultato, più della metà dei bambini nati a Fallujah dal 2007 al 2010 sono nati con difetti di nascita. Alcuni di questi difetti non sono mai stati visti prima al di fuori dei libri di testo con le foto dei bambini nati nei pressi di test nucleari nel Pacifico. Il cancro e la mortalità infantile hanno anche visto un drammatico aumento in Iraq. Secondo Christopher Busby, segretario scientifico del Comitato europeo sui Rischi da Radiazioni: “Queste sono le armi che hanno assolutamente distrutto l’ integrità genetica della popolazione dell’Iraq. ” Dopo la creazione di due dei quattro rapporti pubblicati nel 2012 sulla crisi sanitaria in Iraq, Busby ha descritto Falluja come avente “il più alto tasso di danno genetico in qualsiasi popolazione mai studiata.”

Napalm

Napalm

Napalm è un gel appiccicoso e altamente infiammabile che è stato usato come arma di terrore da parte dei militari degli Stati Uniti. Nel 1980, l’ONU ha dichiarato l’uso di napalm sulla popolazione civile un crimine di guerra. Questo è esattamente ciò che l’esercito americano ha fatto nella seconda guerra mondiale, scaricando abbastanza napalm su Tokyo da bruciare 100.000 persone a morte, ferirne un altro milione, e lasciare un milione di senza tetto in un singolo raid aereo. Mentre circa 388.000 tonnellate di bombe al napalm degli Stati Uniti sono state scaricate sul Vietnam tra il 1963 e il 1973.

Leave a Reply