I rischi connessi al grano in commercio

I rischi connessi al grano in commercio

posted in: Blog, Notizie | 0

(CBS News) Il frumento moderno è un “perfetto, veleno cronico”, secondo il dottor William Davis, un cardiologo che ha pubblicato un libro tutto sul cereale più diffuso al mondo.

Davis ritiene che il grano che mangiamo al giorno d’oggi non è il grano mangiavano i nostri nonni, infatti quella che noi conosciamo: “È una pianta alta 50 cm, creata da ricerca genetica negli anni ’60 e ’70”. “Questa pianta ha molte nuove caratteristiche delle quali nessuno parla, ad esempio c’è una nuova proteina in questa cosa chiamata gliadina. Non è glutine. Non sto parlando alle persone con sensibilità al glutine e celiachia. Sto parlando a tutti gli altri, perché tutti sono suscettibili alla proteina gliadina che è un oppiaceo. Questa cosa si lega ai recettori oppiacei nel cervello e nella maggior parte delle persone stimola l’appetito, in modo tale che consumiamo 440 calorie in più al giorno, 365 giorni all’anno”.

Alla domanda se fosse possibile per il settore agricolo tornare al grano che si produceva un tempo, Davis ritiene che si potrebbe, ma non sarebbe economicamente fattibile in quanto se ne produrrebbe meno per ettaro. Tuttavia, Davis ritiene che un movimento ha avuto inizio con le persone che si allontanano dal grano – e con una caduta di peso sostanziale.

“Se tre persone perdono otto chili, non è una notizia”, ha detto. “Ma ciò che stiamo vedendo sono centinaia di migliaia di persone che perdono 10, 30, 70 Kg, diabetici che smettono di essere diabetici; persone affette da artrite che hanno un drammatico sollievo, persone che perdono gonfiore delle gambe, reflusso acido, sindrome del colon irritabile, depressione, e così via, ogni giorno. ”

Per evitare prodotti derivanti dal grano, Davis suggerisce di mangiare “cibo vero”, come avocado, olive, olio d’oliva, carne e verdure. ” Sono le cose che sono state cambiate meno dal settore agroalimentare “, ha detto. “Certamente non il grano. Quando dico grano, ovviamente, oltre il 90 per cento di tutti i cereali che mangiamo è grano, non e ‘… orzo o lino.

“E ‘davvero una questione di grano.”

Alcuni, come la Mayo Clinic, sono a favore di una dieta più equilibrata che include grano. Ma Davis ha detto “CTM” stanno solo offrendo una povera alternativa.

“Tutto ciò che la letteratura ci dice è di sostituire qualcosa non buono, come i prodotti “bianchi” arricchiti con qualcosa di meno cattivo, come i cereali integrali, ed effettivamente c’è un beneficio apparente per la salute nel fare questo – ‘Cerchiamo di mangiare un sacco di cose che fanno meno male.’ Così ad esempio scegliamo …sigarette senza filtro e le sostituiamo con quelle con il filtro. Questa è la logica alimentare, ma è una logica profondamente sbagliata. Se noi la portiamo al livello successivo, e diciamo, ‘Facciamo eliminare tutti i cereali, ‘che cosa succede allora?

“In questo caso non si vede un miglioramento della salute, ma una trasformazione.”

Leave a Reply